Rapporto Biennale 2016-2017

Rapporto Biennale 2016-2017

Mercoledì 11 Aprile 2018 | 15:49

CIRCOLARE N. 16 DEL 10/04/2018

Si ricorda che il 30 aprile scade il termine per redigere il rapporto biennale (anni 2016-2017), relativo alla situazione del personale occupato (inclusi i lavoratori cassintegrati, in aspettativa e le lavoratrici in maternità), così come previsto dall’articolo 46 del D.L.vo n. 198 del 11 aprile 2006, recante il “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”. 
Per facilitare la compilazione del rapporto dei dati, il Ministero del Lavoro – con nota prot. 1865 del 31 gennaio 2018 – avrebbe dovuto mettere a disposizione un programma informatico entro il 30 marzo 2018: ci risulta che al momento la nuova piattaforma informatica per la compilazione del rapporto non è ancora stata rilasciata; non appena sarà resa disponibile online, ne sarà data notizia attraverso i consueti canali di comunicazione, con tutte le istruzioni del caso. Inoltre, non è ancora ufficiale, ma potrebbe essere prevista una congrua proroga del termine per l’invio del rapporto.
L’obbligo è previsto in capo alle imprese pubbliche e private che hanno alle proprie dipendenze più di 100 lavoratori dipendenti e attiene alla situazione del personale maschile e femminile in ognuna delle professioni e in relazione allo stato di assunzioni, della formazione, della promozione professionale, dei livelli, dei passaggi di categoria o di qualifica, di altri fenomeni di mobilità, dell’intervento della Cassa integrazione guadagni, dei licenziamenti, dei prepensionamenti e pensionamenti, della retribuzione effettivamente corrisposta.
Il rapporto deve essere trasmesso alle rappresentanze sindacali aziendali e alla consigliera regionale di parità, che elabora i relativi risultati trasmettendoli alla consigliera nazionale di parità, al Ministero del lavoro e al Dipartimento delle pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
In attesa del programma per l’invio telematico, resta confermata la piena validità dei rapporti biennali trasmessi in forma cartacea.
Nel caso in cui intendeste demandare tale adempimento allo Studio Amarelli, Vi preghiamo di darcene comunicazione entro la data di martedì 16 aprile p.v., anche ai fini dell’emissione di specifica offerta.
La mancata compilazione del rapporto biennale può portare:
  • a una sanzione ammnistrativa compresa tra € 515 ed € 2.580;
  • nei casi più gravi (recidiva), alla sospensione per un anno dei benefici contributivi eventualmente goduti dall’azienda.
 
AMARELLI & PARTNERS – QUINZAN
 

Lascia un commento

Iscrizione Newsletter

Resta sempre aggiornato

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità.

campi

Attenzione! Si sta utilizzando un Browser NON aggiornato.

Per poter navigare al meglio questo sito è consigliabile aggiornare il programma di visualizzazione dei siti web. Tutte le info necessarie possono essere recuperate in questa pagina